Tutto sulla possibile durata di un impianto dentale

  • 1/5
  • 2 ratings
2 ratingsX
Very bad! Bad Hmmm Oke Good!
100% 0% 0% 0% 0%

 

La durata di un impianto dentale è un dato variabile, e come tale dipende da tantissimi aspetti diversi da valutare nel complesso: la prima cosa da considerare è il tipo di impianto, i materiali scelti per il lavoro da effettuare, e anche la posizione dei denti da rimpiazzare: sostituire infatti, per esempio, gli incisivi, comporta, almeno in linea teorica, una durata dell’impianto più lunga, poiché gli incisivi non partecipano al processo della masticazione e sono quindi sottoposti a meno stress.

 

 

 

Possiamo dire che un impianto ben congegnato e studiato accuratamente ha una lunga durata!

 

Un buon lavoro di implantologia presuppone sempre la scelta di materie all’avanguardia da usare per ottenere un risultato perfetto e che sia sicuro: se desideri un impianto che possa durare moltissimi anni, dovrai per prima cosa cercare un dentista che abbia ottimi feedback, e che sia chiaro nello spiegare i dettagli del lavoro che andrà ad eseguire. La bocca è una zona delicata e soggetta ad usura; essa va tutelata con interventi di prima qualità e controlli periodici da programmare a cadenza regolare.

 

 

 

Una scrupolosa igiene orale aiuta a far durare molti anni gli impianti dentali!

 

Il tuo impianto costituisce un investimento, dal costo talvolta elevato, la cui durata può variare: da pochi anni a tanti anni; la completa riuscita dipende per esempio dal metabolismo delle ossa e dalle tue abitudini personali, come appunto l’igiene orale. Di solito comunque un impianto ben eseguito dura almeno dieci anni fino ad arrivare a casi di durata ultra trentennale.

In molti casi le malattie possono rendere un impianto meno duraturo nel tempo; la cosa fondamentale è mantenere una bocca e i suoi tessuti il più possibile sani. Avere un impianto dentale obbliga ad un’accurata pulizia dentale a domicilio e a ripetuti controlli dal proprio dentista di fiducia!