Diastema: un problema di facile soluzione

  • 0/5
  • 0 ratings
0 ratingsX
Very bad! Bad Hmmm Oke Good!
0% 0% 0% 0% 0%

 

Se la bellezza del tuo sorriso è oscurata dal diastema, in altre parole da una antiestetica fessura tra i denti incisivi superiori, non affliggerti e rivolgiti a uno studio odontoiatrico di provata esperienza che saprà consigliarti le diverse soluzioni disponibili a seconda del singolo caso. Le tecniche per affrontare il problema sono infatti suscettibili di diverse variabili, a seconda della situazione che il dentista si trova davanti.

 

 

 

Tutte le tecniche

 

Se a soffrire di diastema è una persona in giovane età nella maggior parte dei casi si tratta la fessura tra i denti ricorrendo all’ortodonzia. Il paziente dovrà indossare per un periodo massimo di un paio di anni un apparecchio ortodontotico che, lentamente, provvederà a riavvicinare in modo definitivo i due denti. Al momento, per non creare imbarazzi e complessi, viene utilizzata l’ortodonzia  praticamente invisibile. Naturalmente l’ortodonzia come risoluzione del diastema può essere eseguita solo su denti sani e il medesimo discorso vale per le faccette in ceramica.

Quest’ultima soluzione si adatta perfettamente agli adulti che, con un intervento semplice, veloce e non invasivo, acquistano in un attimo un sorriso indimenticabile. Le faccette sono sottili lamine in ceramica, leggermente più grandi dei denti naturali, che incollate su questi eliminano il diastema. Se invece i denti sono guasti, una volta curati vengono ricoperti e avvicinati con l’aiuto di una corona dentale.

 

 

 

Cause della fessura tra i denti

 

Compito del dentista è, ovviamente, anche quello di valutare le cause dell’inestetismo. Ci si potrebbe infatti trovare in presenza di cisti follicolari o dentali oppure di un frenulo labiale che, essendo ipertrofico, impedisce agli incisivi di avvicinarsi. Va indagata anche la possibile presenza di una sproporzione fra la grandezza della mascella e quella dei denti. Attenzione anche a evitare che i piccoli si succhino il pollice. La continua sollecitazione meccanica causata dal dito contro i denti potrebbe essere la causa del loro allontanamento.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie . Il non consenso porta al non corretto funzionamento di questo sito web. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi